Categorie
AI News

L’ONU indaga sugli attacchi informatici della Corea del Nord alle criptovalute mentre crescono le preoccupazioni

Le Nazioni Unite (ONU) hanno avviato un’indagine sul presunto coinvolgimento della Corea del Nord negli attacchi informatici alle aziende di criptovalute. Questi gruppi di hacker, legati alla nazione, avrebbero accumulato circa 3 miliardi di dollari rubati per finanziare il loro programma di armi di distruzione di massa.

Il comitato indipendente di sanzioni dell’ONU sta esaminando 58 attacchi informatici che hanno preso di mira aziende legate alle criptovalute tra il 2017 e il 2023. I fondi rubati, stimati in 3 miliardi di dollari, hanno sollevato preoccupazioni internazionali riguardo ai programmi nucleari e missilistici della Corea del Nord, che dovrebbero essere supportati da questi fondi illeciti.

Nel 2023, i rapporti indicavano che gli hacker nordcoreani hanno rubato circa 1 miliardo di dollari in criptovaluta attraverso 20 attacchi separati. Nonostante questa cifra segnasse una diminuzione rispetto agli 1,7 miliardi di dollari rubati nel 2022, le aziende specializzate in intelligence blockchain stanno lanciando un campanello d’allarme. Prevedono che il 2024 potrebbe assistere a attacchi ancora più sofisticati e dannosi, con possibili perdite finanziarie ancora maggiori per le aziende di criptovalute.

La società specializzata in intelligenza blockchain TRM Labs ha avvertito: “Nonostante i miglioramenti nelle misure di sicurezza informatica adottate dagli scambi e l’aumento della collaborazione internazionale per rintracciare e recuperare i fondi rubati, possiamo aspettarci ulteriori interruzioni da parte del ladro informatico più prolifico del mondo nel 2024”.

Inoltre, le preoccupazioni legate alle criptovalute si estendono oltre le attività di hacking della Corea del Nord. L’Ufficio delle Nazioni Unite per la droga e il crimine ha richiamato l’attenzione sull’abuso delle criptovalute nelle economie illecite emergenti nell’Asia orientale e sud-orientale. Casinò non regolamentati o illeciti e truffe amorose come quelle associate alla pratica della “macellazione dei maiali” sembrano prosperare nella regione del Mekong, sollevando l’allarme riguardo allo sfruttamento potenziale delle criptovalute per attività criminali.

Mentre l’ONU indaga sugli attacchi informatici della Corea del Nord alle criptovalute, mette anche in evidenza le sfide più ampie legate all’uso delle valute digitali nelle imprese criminali. La comunità globale dovrà intensificare gli sforzi per rafforzare le misure di sicurezza informatica e promuovere quadri regolatori per mitigare i rischi legati alle attività criminali connesse alle criptovalute.

FAQ:

1. Cosa sta indagando l’ONU riguardo alla Corea del Nord?
L’ONU sta indagando sul presunto coinvolgimento della Corea del Nord negli attacchi informatici alle aziende di criptovalute, che si ritiene abbiano raccolto 3 miliardi di dollari in fondi rubati per il programma di armi di distruzione di massa della nazione.

2. Quanti attacchi informatici sono oggetto di indagine?
L’ONU sta esaminando 58 attacchi informatici che hanno preso di mira aziende legate alle criptovalute tra il 2017 e il 2023.

3. Quanto denaro è stato rubato in questi attacchi informatici?
Si stima che siano stati accumulati circa 3 miliardi di dollari in fondi rubati attraverso questi attacchi informatici.

4. Quali preoccupazioni sollevano i fondi rubati?
I fondi rubati sollevano preoccupazioni riguardo ai programmi nucleari e missilistici della Corea del Nord, poiché si ritiene che sostengano queste attività illecite.

5. Quante criptovalute hanno rubato gli hacker nordcoreani nel 2023?
Nel 2023, si stima che gli hacker nordcoreani abbiano rubato circa 1 miliardo di dollari in criptovaluta attraverso 20 attacchi separati.

6. Ci sono previsioni per futuri attacchi informatici?
Le società specializzate in intelligenza blockchain prevedono che il 2024 potrebbe assistere a attacchi ancora più sofisticati e dannosi, con maggiori perdite finanziarie per le aziende di criptovalute.

7. Quali sono le preoccupazioni più ampie legate alle criptovalute?
L’Ufficio delle Nazioni Unite per la droga e il crimine ha richiamato l’attenzione sull’abuso delle criptovalute nelle economie illecite dell’Asia orientale e sud-orientale, inclusi casinò non regolamentati e truffe amorose. Ciò solleva l’allarme riguardo allo sfruttamento potenziale delle criptovalute per attività criminali.

Definizioni:

– Attacchi informatici: Tentativi deliberati e maligni di penetrare nei sistemi informatici o nelle reti al fine di ottenere un accesso non autorizzato, interrompere le operazioni o rubare informazioni.
– Criptovaluta: Valuta digitale o virtuale che utilizza la crittografia per transazioni finanziarie sicure, controllare la creazione di unità aggiuntive e verificare il trasferimento di asset.
– Blockchain: Un registro digitale decentralizzato e trasparente che registra transazioni su più computer o nodi. Garantisce l’integrità e la sicurezza dei dati.
– Illecito: Illegale o vietato per legge.

Link correlati suggeriti:
– Sito web delle Nazioni Unite
– Ufficio delle Nazioni Unite per la droga e il crimine
– TRM Labs